Project Description

Laboratorio Superfici Funzionali

Il laboratorio è dotato della strumentazione necessaria per l’analisi superficiale dei materiali dal punto di vista tessiturale, microstrutturale, mineralogico e chimico-fisico.
In particolare, è possibile valutare le prestazioni superficiali del materiale quali ad esempio:

1. Fotocatalisi

  • Degradazione del blu di Metilene (ISO 10678)
  • Abbattimento di NOx (ISO 22197-1)
  • Abbattimento di acetaldeide (ISO 22197-2)
  • Abbattimento di toluene (ISO 22197-3)
  • Determinazione dell’angolo di contatto (ISO 27448)

2. Antibattericità

  • Determinazione della resistenza alla crescita batterica (ISO 27447)
  • Determinazione del grado di colonizzazione di muffe

3. Riflettanza

  • Misure degli spettri di riflettanza per la determinazione dell’Indice di Riflettanza Solare (Solar Reflectance IndexSRI -) secondo la norma ASTM E1980-11 in conformità con LEED 2009 NC Rating System and reference guide (US-GBC), tematica LEED: SOSTENIBILITA’ DEL SITO (SS CREDITO 7.1, EFFETTO ISOLA DI CALORE: Tetto e coperture escluse; SS CREDITO 7.2, EFFETTO ISOLA DI CALORE: Tetto e coperture).Data la crescente importanza di tale parametro ai fini della certificazione LEED per qualificare i materiali da costruzione dal punto di vista della riduzione dell’effetto “isola di calore”, il Centro Ceramico ha creato un “Pacchetto SRI”, che prevede la determinazione dell’Indice di Riflettanza Solare su 5 prodotti, a costi particolarmente vantaggiosi.
  • Misure di colore: determinazione delle coordinate colorimetriche (L, a, b) e delle differenze colorimetriche (DLab, DCab e DHab DECMC)
  • Determinazione del parametro LRV (Light Reflectance Value) e delle differenze colorimetriche (DLab, Da e Db) secondo ASTM C609-07 e BS 8300:2009

4. Resistenza allo scivolamento

  • Determinazione della resistenza allo scivolamento secondo le principali norme nazionali e internazionali
  • Valutazione della presenza e dell’efficacia di trattamenti antislip applicati sulla superficie
  • Verifica di eventuali alterazioni delle prestazioni superficiali a seguito di trattamenti antislip applicati alla superficie ( resistenza chimica, macchiabilità, brillantezza…)

5. Pulibilità

  • Valutazione della presenza di trattamenti polimerici
  • Prove di macchiabilità
  • Prove di resistenza all’attacco chimico

6. Brillantezza o gloss

Mediante il profilometro ottico Leica DCM 3D è possibile inoltre determinare i parametri di rugosità superficiale e, in molti casi, lo spessore di coating funzionali.

Referenti del laboratorio:


Strumentazione a disposizione del laboratorio